Villa Sora



L'Architettura
     L'edificio originario viene realizzato nella seconda met del XVI secolo ed costituito dal vero e proprio palazzetto con cortile centrale e dotato di una prima piccola torre belvedere, caratterizzata da archi aperti in direzione di Roma, e da una seconda minore verso la facciata a valle come illustrato sulle incisioni di vedute del Greuter del 1620 e del Kircher del 1671. Purtroppo l'antico corpo edilizio dotato di un bel grande giardino stato soffocato da tra il 1913 e il 1946 da altri edifici. Ovviamente anche l'interno, per ubbidire alle esigenze scolastiche, subisce notevoli manomissioni mentre riesce a conservare l'aspetto originario il salone centrale dalle pareti affrescate e dal soffitto decorato, oltre la piccola cappella comunicante con il salone stesso. Va sottolineato che nessuna traccia resta del nome dell'autore dell'opera originaria e che di questa, dopo il bombardamento del 1944, poco si salvato, a esclusione della facciata e di quelle parti interne che sono state recuperate attraverso opere di restauro.

La Storia